Italiano English

Uscirne

COME USCIRE DALLA VIOLENZA

Quali sono i primi passi che puoi iniziare a fare per te stessa:

  • Riconoscere di vivere o di aver vissuto una situazione di violenza.
  • Riconoscere che la violenza non è mai giustificabile.
  • Riconoscere che tu non sei un problema ma che tu hai un problema.
  • Riconoscere che è sempre possibile trovare una soluzione.
  • Parlare di quello che stai vivendo con qualcuno.

Il momento più difficile è quello della richiesta d’aiuto. Parlarne con l’altro ti riporta alla luce un dolore molto profondo che hai cercato disperatamente di negare e reprimere. Le vie che puoi percorrere sono diverse: c’è quella psicologica , quella legale civilistica e quella della denuncia.

Percorso psicologico: ti puoi rivolgere ai Centri Antiviolenza dove troverai persone altamente preparate.
Puoi incominciare un percorso psicoterapeutico con un esperto competente rispetto alla problematica trattata che potrà darti la forza per farti uscire dall’incubo della violenza e riportarti alla luce.
Puoi frequentare il Gruppo A.M.A. nel gruppo troverai donne che hanno vissuto situazioni simili alla tua e che si raccontano, si confrontano e si aiutano reciprocamente per cominciare un nuovo cammino.

Percorso legale: nei Centri Antiviolenza trovi un supporto legale.
Con gli operatori puoi comprendere e conoscere tutti gli strumenti giuridici a tua disposizione e riflettere sul percorso legale più consono alla tua personale situazione.

Il ruolo delle Forze dell’Ordine: Le Forze dell’Ordine rappresentano il primo anello di un potenziale e positivo percorso di uscita dalla violenza. Esprimono con chiarezza una posizione contro la violenza, astenendosi dai tentativi di riconciliazione della coppia, così come forniscono adeguate e corrette informazioni sui diritti e sulle forme di sostegno alla donna che subisce maltrattamenti, rappresentano un segnale chiaro e di stimolo, fondamentale per la scelta di interrompere il circuito della violenza.