Italiano English

Affrontarla

COME AFFRONTARE UNA SITUAZIONE DI VIOLENZA

La cosa fondamentale è capire come ti senti.

• Pensi di essere l’unica a trovarti in questa situazione
• Non vedi vie d’uscita
• Credi di aver sbagliato tu qualcosa, che non sei una buona moglie o madre
• A volte pensi che si arrabbi ingiustamente
• Ti vergogni a parlarne
• Le tue amiche sembrano non volerne sentir parlare
• Sei arrabbiata con te stessa
• Ti senti sola, non sapresti a chi dirlo
• Hai paura per te e i tuoi figli
• Hai paura di stare da sola
• Temi che lui possa diventare più violento
• Sei preoccupata per lui
• Ti hanno detto che dovresti sopportare
• Vuoi dargli un’altra possibilità…
Queste sono delle domande che la maggior parte delle donne si pongono in una situazione di violenza
Il primo passo è quello di riconoscere che hai vissuto o stai vivendo una situazione di violenza, che la violenza, di qualsiasi tipo, non è mai giustificabile.

Uscire dalla violenza si può chiedendo aiuto

E’ molto importante capire cosa può fare un parente, amico/a, conoscente

Può capitare di vedere dei segni sul suo corpo la maggior parte delle donne racconta di essere cadute da sola o di aver avuto un incidente, un altro segno importante e quando si allontana da te non ti frequenta.
E’ importante non sottovalutare le vostre sensazioni, e farle sapere che si è disponibili ad ascoltarla. Le donne spesso  non parlano con chi sta loro vicino per  paura o per vergogna, o per non far soffrire le persone a cui vogliono bene. Dare la disponibilità ad ascoltarla, senza giudicare fa sentire la donna libera di confidarsi e chiedere aiuto.
E’ molto importante:
• Crederle
• Essere disponibile ad ascoltare
• Mantenere la riservatezza su quanto ti racconta
• Non giudicarla e non colpevolizzarla
• Non minimizzare
• Rispettare i suoi tempi di decisione e di azione
• Non imporre consigli e non sostituirsi a lei nelle decisioni da prendere

E’ impossibile pensare di poter risolvere da soli il problema.